Chiedi una consulenza

PRIMO SOCCORSO AZIENDALE: ORGANIZZAZIONE,NOMINA ADDETTI E FORMAZIONE

Centro Medico Brianteo
Pubblicato il
22 Maggio 2024
Categoria:
PRIMO SOCCORSO AZIENDALE: ORGANIZZAZIONE,NOMINA ADDETTI E FORMAZIONE

Il primo soccorso in azienda è un aspetto cruciale della gestione della sicurezza sul lavoro, che richiede un'attenta organizzazione, la nomina di personale adeguatamente formato e un piano di emergenza ben strutturato. In Italia, il Decreto Legislativo 81/2008 e il Decreto Ministeriale 388/2003 stabiliscono le linee guida per la designazione degli addetti al primo soccorso, enfatizzando l'importanza di una risposta tempestiva e efficace in caso di emergenza sanitaria. La valutazione dei rischi specifici dell'azienda è fondamentale per determinare il numero di addetti necessari, che devono ricevere una formazione specifica per gestire le emergenze, prevenire ulteriori danni e assistere le vittime fino all'arrivo dei soccorsi specializzati.

Sommario:

  • QUALI SONO I PASSAGGI PER ORGANIZZARE IL PRIMO SOCCORSO IN AZIENDA?
  • COME SI SELEZIONANO GLI ADDETTI AL PRIMO SOCCORSO IN AZIENDA?
  • QUALI SONO I CORSI DI FORMAZIONE OBBLIGATORI PER GLI ADDETTI AL PRIMO SOCCORSO IN AZIENDA?
  • QUALI SONO I COMPITI E LE RESPONSABILITA' PER GLI ADDETTI AL PRIMO SOCCORSO IN AZIENDA?
  • IL LAVORATORE PUO' RIFIUTARE LA NOMINA COME ADDETTO AL PRIMO SOCCORSO AZIENDALE?
  • QUALI SONO LE AZIENDE CLASSIFICATE NEL GRUPPO A?
  • QUALI SONO LE AZIENDE CLASSIFICATE NEL GRUPPO B C?
  • IL CORSO DI PRIMO SOCCORSO PUO' ESSERE SVOLTO IN E-LEARNING?

Vediamo di seguito un’ approfondimento sul tema affrontando i seguenti argomenti:

QUALI SONO I PASSAGGI PER ORGANIZZARE IL PRIMO SOCCORSO IN AZIENDA:

Organizzare il primo soccorso in azienda è un processo che richiede attenzione e cura per garantire la sicurezza e il benessere dei lavoratori. Ecco i passaggi fondamentali per una corretta organizzazione:

  1. Valutazione dei Rischi: Analizzare i rischi specifici dell'ambiente di lavoro per determinare il numero di addetti al primo soccorso necessari e le attrezzature appropriate.
  2. Designazione degli Addetti: Selezionare i lavoratori che assumeranno il ruolo di addetti al primo soccorso, considerando la loro disponibilità e idoneità fisica ed emotiva.
  3. Formazione: Fornire ai designati una formazione specifica che li abiliti a riconoscere le emergenze, valutare le condizioni delle vittime e prestare i primi soccorsi in modo competente.
  4. Attrezzature e Dispositivi: Assicurarsi che l'azienda sia dotata delle attrezzature e dei dispositivi di primo soccorso necessari, mantenendoli in condizioni di efficienza.
  5. Piano di Primo Soccorso: Redigere un piano di emergenza che dettagli i compiti e le procedure da seguire in caso di incidente, comunicandolo a tutti i lavoratori.
  6. Organizzazione e Pianificazione: Integrare il primo soccorso nel sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro, con piani di emergenza chiari e procedure ben definite.
  7. Informazione dei Lavoratori: Informare tutti i lavoratori sulle procedure di primo soccorso e sui nominativi degli addetti, attraverso incontri formativi e comunicazioni interne.

Questi passaggi sono essenziali per garantire che, in caso di emergenza, si possa agire prontamente e in modo efficace, minimizzando i rischi per la salute e la sicurezza dei lavoratori.

COME SI SELEZIONANO GLI ADDETTI AL PRIMO SOCCORSO IN AZIENDA:

La selezione degli addetti al primo soccorso in azienda è un processo che deve essere condotto con attenzione e secondo criteri ben definiti, per garantire che il personale scelto sia in grado di gestire le emergenze in modo efficace. Ecco come seleziona gli addetti al primo soccorso:

  1. Definizione dei Requisiti: Prima di tutto, è necessario stabilire i requisiti che gli addetti devono soddisfare, che possono includere affidabilità, capacità di mantenere la calma in situazioni di stress, una buona condizione fisica e la disponibilità a seguire corsi di formazione.
  2. Candidatura e Volontariato: Spesso, la selezione inizia con un processo di candidatura interna, dove i dipendenti possono volontariamente offrirsi o essere nominati per ricoprire il ruolo di addetto al primo soccorso.
  3. Valutazione del Medico Competente: Il Medico Competente aziendale può essere coinvolto nella selezione per valutare l'idoneità dei candidati dal punto di vista della salute e della sicurezza.
  4. Decisione del Datore di Lavoro: Il datore di lavoro o il responsabile della sicurezza sul lavoro ha la responsabilità finale di designare gli addetti al primo soccorso, in conformità alle normative vigenti.
  5. Formazione Obbligatoria: Gli addetti selezionati devono partecipare a corsi di formazione specifici, che possono variare a seconda della categoria di rischio dell'azienda (alto, medio o basso). Questi corsi sono fondamentali per fornire le competenze necessarie per gestire le emergenze.
  6. Aggiornamento Continuo: È essenziale che gli addetti al primo soccorso mantengano aggiornate le loro competenze, partecipando a corsi di aggiornamento ogni tre anni.
  7. Documentazione: Infine, è importante documentare la selezione degli addetti al primo soccorso, mediante un documento interno che attesti la nomina dell'addetto e l'accettazione dell'incarico dove vengono riportati i compiti e le responsabilità.

QUALI SONO I CORSI DI FORMAZIONE OBBLIGATORI PER GLI ADDETTI AL PRIMO SOCCORSO IN AZIENDA?

I corsi di formazione obbligatori per gli addetti al primo soccorso in Italia sono regolamentati dal Decreto Ministeriale n. 388 del 15 luglio 2003, che stabilisce le modalità di formazione per il personale incaricato di gestire le emergenze sanitarie in ambiente lavorativo. La formazione si articola in moduli teorici e pratici, con una differenziazione in base alla tipologia di azienda, classificata secondo il rischio di incidente (basso, medio, alto).

Per le aziende del Gruppo A (alto rischio), la formazione iniziale ha una durata di 16 ore, mentre l'aggiornamento deve essere effettuato ogni tre anni con un corso di 6 ore.

Per le aziende del Gruppo B e C (rischio medio e basso), la formazione iniziale prevede un corso di 12 ore. Gli aggiornamenti devono essere effettuati per entrambi i gruppi ogni 3 anni con un corso di 4 ore.

I contenuti dei corsi includono nozioni di anatomia e fisiologia, tecniche di primo soccorso, uso del defibrillatore semiautomatico esterno (DAE), e gestione delle emergenze mediche. È fondamentale che gli addetti al primo soccorso ricevano una formazione che li renda capaci di intervenire efficacemente in caso di infortunio o malore, garantendo la sicurezza e il benessere dei lavoratori.

QUALI SONO I COMPITI E LE RESPONSABILITA' PER GLI ADDETTI AL PRIMO SOCCORSO IN AZIENDA?

Gli addetti al primo soccorso aziendale hanno il compito di intervenire prontamente in caso di infortuni o malori che si verificano sul luogo di lavoro. La loro formazione li rende capaci di riconoscere un'emergenza sanitaria, fornire le prime cure e assistere l'infortunato fino all'arrivo dei soccorsi qualificati. Inoltre, sono responsabili della gestione e del controllo delle attrezzature di primo soccorso, come le cassette e i pacchetti di medicazione, assicurandosi che siano sempre completi e in condizioni ottimali per l'uso.

Un altro aspetto importante del loro ruolo è la collaborazione alla stesura e all'aggiornamento del piano di sicurezza aziendale, proponendo e verificando le procedure di emergenza. Questo include la conoscenza approfondita dei rischi specifici legati all'attività lavorativa svolta e delle possibili malattie correlate al luogo di lavoro.

La designazione degli addetti al primo soccorso è un obbligo normativo stabilito dal d.lgs 81/08 e dal dm 388/2003, che richiede alle aziende di organizzarsi adeguatamente in materia di primo soccorso. Il numero di addetti deve essere proporzionato alla natura dell'attività, al numero dei lavoratori e ai rischi specifici dell'azienda.

IL LAVORATORE PUO' RIFIUTARE LA NOMINA COME ADDETTO AL PRIMO SOCCORSO AZIENDALE?

Secondo il Decreto Legislativo 81/2008 e il D.M. 388/2003, un lavoratore non può rifiutare la nomina come addetto al primo soccorso. Questa disposizione è stata confermata anche da interpretazioni successive, che ribadiscono l'obbligo per i lavoratori di accettare tale incarico, senza che ciò comporti maggiorazioni retributive o agevolazioni sull'orario di lavoro.

È fondamentale che la persona designata sia adeguatamente formata e motivata per gestire eventuali emergenze. Affidare questo ruolo a qualcuno che si è espressamente rifiutato potrebbe non essere produttivo e potrebbe compromettere l'efficacia dell'intervento in caso di necessità.

la normativa italiana impone ai lavoratori l'obbligo di accettare la nomina come addetti al primo soccorso, sottolineando l'importanza di una corretta formazione e della scelta consapevole da parte del datore di lavoro, per garantire la sicurezza e il benessere di tutti i dipendenti.

QUALI SONO LE AZIENDE CLASSIFICATE NEL GRUPPO A ?

Le aziende del Gruppo A di primo soccorso sono quelle che presentano particolari condizioni di rischio e che, per legge, devono adottare specifiche misure di sicurezza e formazione per il primo soccorso. Rientrano nel Gruppo A le aziende o unità produttive con attività industriali soggette all'obbligo di dichiarazione o notifica, come centrali termoelettriche, impianti e laboratori nucleari, aziende estrattive e altre attività minerarie, lavori in sotterraneo, aziende per la fabbricazione di esplosivi, polveri e munizioni. Inoltre, sono incluse le aziende con oltre cinque lavoratori che presentano un indice infortunistico di inabilità permanente superiore a quattro, come desumibile dalle statistiche nazionali INAIL.

QUALI SONO LE AZIENDE CLASSIFICATE NEL GRUPPO B C ?

Le aziende del Gruppo B sono tutte quelle unità produttive che impiegano tre o più lavoratori e che non sono soggette alle condizioni di rischio del Gruppo A. Queste aziende devono fornire ai propri lavoratori una formazione di primo soccorso di 12 ore e un aggiornamento di 4 ore ogni tre anni. È inoltre necessario che dispongano di una cassetta di primo soccorso adeguata alle possibili emergenze.

Per quanto riguarda le aziende del Gruppo C, queste includono le unità produttive con meno di tre lavoratori che non appartengono al Gruppo A. Anche in questo caso, è richiesta una formazione di primo soccorso di 12 ore e un aggiornamento di 4 ore ogni tre anni. La differenza principale rispetto al Gruppo B sta nel fatto che per il Gruppo C è previsto un pacchetto di medicazione anziché una cassetta di primo soccorso.

La classificazione in Gruppi A, B e C è essenziale per assicurare che i lavoratori ricevano la formazione e le attrezzature adeguate in relazione al livello di rischio specifico del loro ambiente lavorativo.

IL CORSO DI PRIMO SOCCORSO PUO' ESSERE SVOLTO IN E-LEARNING ?

Secondo la normativa vigente, non è possibile svolgere il corso di primo soccorso in modalità e-learning, E' importante notare che alcuni aspetti della formazione, come le esercitazioni pratiche, richiedono ancora la presenza fisica e l'interazione diretta con un istruttore qualificato.

A cura di Roberto Mercandelli

(+39) 039 51 60 513
info@centromedicobrianteo.com

Mettiti in contatto con noi

Compila il modulo e invia la richiesta: un nostro esperto in formazione si metterà in contatto con te il prima possibile per fornirti senza impegno tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Modulo di contatto

Cosa dicono di noi i pazienti e le aziende che ci hanno scelto

LEO_Pro8
LEO_Pro8
17/08/2023
Ottima organizzazione corsi di sicurezza sul lavoro
MAURIZIO BALZANELLI
MAURIZIO BALZANELLI
14/02/2023
Personale cortese e professionale . Come titolare di attività sono rimasto soddisfatto dei corsi e dei pacchetti economici che mi hanno proposto . Grazie per la vostra collaborazione
Maria Elena Azzari
Maria Elena Azzari
13/01/2023
La nostra è una attività odontoiatrica strutturata presente sul territorio da più di 40 anni. Per noi è indispensabile essere affiancati da consulenti qualificati e professionali perchè dobbiamo essere rigorosi e puntuali nell'osservanza e nell'espletamento degli obblighi prescritti dalle Leggi vigenti. Al Centro Medico Brianteo abbiamo affidato la gestione di tutta l'attività prevista dalla Legge in materia di Sicurezza sul Lavoro (RSPP, DVR, medicina del lavoro, formazione obbligatoria di medici e dipendenti, ecc.). Con noi stanno svolgendo un lavoro eccellente e la nostra soddisfazione è massima perciò, quando di recente si sono proposti anche per la gestione della Privacy, non abbiamo avuto dubbi! Dottori Mandelli Odontoiatri
Marianna Spinelli
Marianna Spinelli
07/12/2022
Professionali e disponibili a trovare insieme una soluzione.
Marco Ceriani
Marco Ceriani
02/12/2022
Personale, professionisti, tecnici e docenti seri, competenti e sempre disponibili. Ottimo servizio, consigliato.
Backoffice Max&Co Transport
Backoffice Max&Co Transport
01/12/2022
Questa Società è stata una vera e propria rivelazione. Personale, professionisti e docenti competenti e disponibili sempre. Attenti alle esigenze del cliente, si prestano a trovare soluzioni insieme per agevolare il lavoro e arrivare all'obbiettivo con la massima collaborazione. Veramente una Società TOP... Consigliatissima...
Simone Nava
Simone Nava
30/11/2022
Professionalità, serietà ed efficenza! Dopo anni di collaborazione, sempre disponibili e aggiornatissimi. Autofficina Meroni

Rimani aggiornato con i nostri ultimi articoli

envelopephone-handsetclockcrossmenu